Ogni crisi è come una moneta.

blake-edwards-colazione-da-tiffany

Mi ritrovai, poco più di un anno fa, a parlare con una cara amica del momento di crisi che stavo vivendo, credendo, illusoriamente, che di crisi si trattasse.

Le sue parole dolci e piene di speranze mi parlavano di rinascita. In quella meravigliosa occasione mi spiegò che la parola “crisi” deriva dal verbo greco “Krino” che significa “ separare, cernere” ma in senso più lato “discernere, giudicare e valutare” e che non ha assolutamente un significato negativo.

Occorre vedere le cose in modo positivo, mi diceva: “in fondo state ancora insieme, no?”

Secondo lei, quindi, avrei dovuto cogliere il significato di ciò che ci stava accadendo pensando che, inevitabilmente, quando si tocca il fondo non si può fare altro che risalire!

Inconsapevole tentai la risalita. Il fondo, però, era ancora lontano.

Piena di speranza continuai, con te, per un anno ancora, sino alla fine.

Solo adesso mi risveglio dal quel torpore e colgo il senso di ciò che ci è accaduto. Le cose accadono quando sono mature: ora si riparte!

Ogni crisi è come una moneta: da una parte porta con se il pericolo, dall’altra l’opportunità. Capovolgete la moneta. Non perdetevi l’opportunità di emergere da questa crisi più forti e più intelligenti: dei sopravvissuti migliori”. Jeffrey J. Davis

Annunci

8 thoughts on “Ogni crisi è come una moneta.

  1. Mi fai pensare che quando la crisi (parola su cui, mi sembra verte tutto) scoppia, in realtà i fattori negativi hanno già operato tutti. Solo che allora, quando si verificavano i fatti, non li abbiamo notati o valutati.
    Hai ritardato, e solo adesso ne prendi coscienza. Bene, in compenso, hai il vantaggio di essere convinta più che mai di uscirne, mentre forse anticipando qualche dubbio ti sarebbe restato, e il dubbio è peggio di ogni male, perchè può convertirsi in rimpianto o complessi di colpa o ecc.

    Liked by 3 people

  2. Il tramonto di ieri spero sia stato l’ultimo della mia precedente vita. Da qualche parte ho letto “ogni alba è una rinascita”. Sarà proprio così che affronterò questo nuovo giorno.
    Grazie Guido, Le tue parole sono un balsamo per il mio cuore.

    Liked by 1 persona

  3. Mi piace tanto quel che dice Einstein, a proposito delle crisi:

    “Non pretendiamo che le cose cambino, se continuiamo a fare le stesse cose. La crisi
    può essere una grande benedizione per le persone e le nazioni, perché la crisi
    porta progressi.

    La creatività nasce dall’angoscia come il giorno nasce dalla notte oscura. E’ nella
    crisi che sorge l’inventiva, le scoperte e le grandi strategie. Chi supera la crisi
    supera sé stesso senza essere superato. Chi attribuisce alla crisi i suoi fallimenti e
    disagi, inibisce il proprio talento e dà più valore ai problemi che alle soluzioni. La
    vera crisi è l’incompetenza. Il più grande inconveniente delle persone e delle
    nazioni è la pigrizia nel cercare soluzioni e vie di uscita ai propri problemi.
    Senza crisi non ci sono sfide, senza sfide la vita è una routine, una lenta agonia.
    Senza crisi non c’è merito. E’ nella crisi che emerge il meglio di ognuno, perché
    senza crisi tutti i venti sono solo lievi brezze. Parlare di crisi significa
    incrementarla, e tacere nella crisi è esaltare il conformismo.
    Invece, lavoriamo duro.

    L’unico pericolo della crisi è la tragedia che può conseguire al non voler lottare
    per superarla”

    Liked by 2 people

  4. E seguendo il pensiero di Max è possibile che questo per te sarà un anno “tragico” e non perchè tu nn voglia lottare, ma perchè spesso te ne mancheranno le forze, te ne sfuggirà il senso e non ne avrai semplicemente più volte. Toccherai il fondo (o ti sembrerà di toccarlo) più e più volte, poi ad un certo punto ti fermerai, lo levigherai quel fondo a furia di toccarlo, ma persone come te, e un po’ comincio a conoscerti, sul fondo non sanno starci, non vogliono starci. Ecco nuovamente il verbo volere. Supererai tutto questo Vivian, solo che poi non sarai più Vivian. Se sarai una persona migliore o peggiore, ecco questi sì, dipende molto da te. Tu per ora perdonati. E’ l’unico vero consiglio che posso darti. Ti abbraccio.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...