Lascia andare quelli che se ne sono già andati

voci-di-donnenon-solo-mimoseanna-achmatova-L-eAEe2u

Sono cinque mesi che navigo nel web alla disperata ricerca di un’isola dove approdare e trovare un po’ di pace.

Tra i vari testi ho trovato un piccolo vademecum dal titolo “19 modi per migliorare le nostre relazioni”.

Si, perché nelle mie condizioni ti attacchi a tutto. E poi non è detto che faccia male leggere cose di questo genere.

In questo momento non rinuncio a nulla e poi ci sono letture che stimolano uno stato d’animo positivo e, questo, è già meglio di niente.

Al punto 2 del vademecum c’era scritto: “lascia andare quelli che se ne sono già andati”.

Questo punto veniva spiegato con un metafora, quella del travaso.

Una pianta man mano che cresce ha bisogno di nuova terra e, soprattutto, di un vaso più grande. Quella pianta in un vaso più grande crescerà forte e robusta. La vita ci toglie da vecchie relazioni per darci un’altra opportunità.

Caspita quanto è difficile! Dovrei proprio farlo, essere così forte da non vederti più, per non sentire più il tuo odore, quell’odore tanto familiare. Per non desiderare più di toccare quella pelle, la più bella che abbia mai toccato. Per non amarti più.

Il travaso è stato fatto, non si torna indietro. Ma io non riesco ancora a fare a meno di te. Non posso credere che non farai più parte della mia vita. Che non sarai più la mia terra.

Annunci

14 thoughts on “Lascia andare quelli che se ne sono già andati

    1. Mai come oggi posso comprendere quello che provi. Io ho ancora molti contatti con il mio ex, mi da una mano con la mia nuova casa, dove andrò a vivere presto: un’altra fase che ci allontana, sempre di più. Dopo non avrò più un motivo per vederlo ancora. Sono già passati cinque mesi eppure mi sembra di stare sempre peggio. Anche io ci sto provando, con tutte le mie forze. Vorrei che il tempo passasse in fretta…

      Mi piace

      1. Passerà sai, forse del tutto non ci si abitua mai ma poi anche questa dase diventerà una parte di passato con un suò perché e tu sarai più spessa e resistente, come un libro con capitoli aggiunti

        Liked by 1 persona

  1. Da un’altra ottica ti consiglio di trovare in rete, sicuramente c’è , la Lectio Magistralis dell’economista indiano e premio Nobel Amartya Sen, Professor of Economics and Philosophy alla Harvard University, dal titolo “Felicità e disuguaglianze”.

    Questo per dire che non esite una felicità ASSOLUTA di coppia ma molti fattori che concorrendo al benessere collettivo rendono facilitato il percorso verso una profonda felicità personale che ha non solo un destinatario.

    sheratroppocervellosomamoltopossibile

    Liked by 1 persona

  2. uno spazio vuoto richiede tanto tempo per essere di nuovo riempito.
    in alcuni casi non si riempie mai del tutto.. resta sempre, da qualche parte, un angolino vuoto che ogni tanto si fa sentire.
    però ho imparato (o meglio, sono stata costretta ad imparare) che in fondo niente succede per caso.
    Alla fine, c’è sempre un senso in tutti quello che accade.
    sii ottimista 🙂
    chiara

    Mi piace

    1. Difficile essere ottimista, ma giuro ci sto provando con tutta me stessa. Stasera, poi, i miei sentimenti sono ancora più confusi. E’ l’ultima sera che dormo nella casa post separazione…una sistemazione provvisoria. Sono trascorsi quasi cinque mesi e, da domani, dormirò in quella che sarà la mia casa definitiva, almeno per un po’. Pare che di definitivo non ci sia nulla… Sono felice di trasferirmi, eppure malinconica allo stesso tempo: si volta un’altra pagina. Mi allontano sempre di più da quello che sono stata gli ultimi venti anni della mia vita.

      Mi piace

  3. Io non so se sia una nuova opportunità, se sia qualcosa di migliore, ma proprio perchè non lo so non mi costa molto pensare che sia così. Qui i mesi passano e, lo sai, un equilibrio c’è, precario ma c’è. Tanta strada fatta, radici che hanno attecchito in nuova terra … non rimanere ferma Vivian, solo questo posso dirti, tu continua a camminare anche se le gambe cedono e la strada sai che non è quella definitiva. Ti abbraccio.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...