Tu sei forte

solitudine

E’ andata così. Nessuno poteva saperlo. Io meno che mai.

Trent’anni sono i migliori, quelli dove tutto è possibile e realizzabile. L’età in cui tutto inizia, almeno per me è stato così.

Mi sentivo forte, piena di energie, con tanti progetti nelle tasche. Progetti accartocciati, non troppo definiti, ma tanti e intrisi d’entusiasmo.

Quell’entusiasmo che ci univa e ci rendeva invincibili. Eravamo una squadra, facevamo muro. O almeno io l’ho creduto, per molti anni, di farne parte.

Ora so che quel muro non c’era. C’era uno scudo: io.

“Tu sei forte”, mi dicono. “Ce la farai, non hai bisogno di nessuno”.

Non è così, ho bisogno di tutti, di tutto, come l’aria! Ora più che mai. Ho bisogno di calore! Ne ho fatto a meno per troppo tempo. Gli altri si lavano la coscienza dicendomi che non ho bisogno di nessuno, soprattutto quando la sera tornano nelle loro case, dai loro affetti. Credono che basti dirlo e tutto diventa facile.

Non pensavo ci si potesse sentire così vulnerabili. Una separazione ti uccide, più di qualunque altro dolore. La solitudine, in certi momenti, è una fitta coltre di nebbia, che intrappola la mente e immobilizza il corpo.

Quella fitta nebbia mi ha bloccata per tutta la notte. Non ho dormito neppure un momento. Ero lì, immobile nel letto. Inerme. Impotente.

Ora basta.

Mi alzo da quel letto, ridotto ad una cuccia.

Apro le finestre. C’è il sole.

Grazie a dio la notte è finita.

Annunci

8 thoughts on “Tu sei forte

  1. Essere forti è una grande fregatura, perché quando hai bisogno di aiuto nessuno lo capisce. Ma, ti assicuro, non c’è proprio nulla di male ad averne bisogno. Chiudere aiuto richiede consapevolezza e coraggio. Guarda avanti!

    Mi piace

  2. Ti sembra di essere sola ma non lo sei. Ed è vero che le persone pensano alla loro vita, ai loro problemi, alla loro spiccia quotidianità. L’hai fatto anche tu quando stavi bene, ne sono certa. L’ho fatto io. Se vuoi più attenzioni di quelle che senti ti arrivino, se ogni tanto hai la sensazione di essere invisibile, tu chiedi, non dare nulla per scontato, le persone possono anche stupirti in positivo, perché ci sono, ma non stare sempre ad aspettare che ti tendano la mano, fallo tu per prima. E sì, ce la farai che tu sia forte o debole, con tempi più o meno lunghi e ferite più o meno profonde. Ma ne uscirai. Ora è presto, di nottate così te ne capiteranno altre, ma sempre meno, e comunque arriva sempre il mattino. Ti abbraccio Vivian.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...